Iter pre operatorio

Tra le varie marche disponibili sul mercato e tutte valide, ho preferito affidare a www.Lipoelastic.it la fornitura degli indumenti, per il rapporto qualità/prezzo, per la possibilità di avere indumenti su misura e per l'efficienza della vendita online.
Individuato l'indumento, bisogna prendersi le misure contattare il call center per ordine e spedizione utilizzando il codice sconto DOTTPRANDI.

Nel mese precedente alla chirurgia ricostruttiva o estetica, per sopperire ad eventuali carenze non evidenziabili negli esami preoperatori, va assunto 1 flacone di Ketocompleat frazionandolo in dosi giornaliere come aggiunta ai normali pasti. Il link per l'ordine e consegna è lo stesso per integratori e pomata postoperatoria: https://www.provisioneat.net/catalogo-articoli

Tutte le pomate esistenti sul mercato, spesso a costi molto importanti, non possono promettere la completa sparizione delle cicatrici ma possono migliorare la qualità estetica della guarigione. Per questo ho fatto realizzare da colleghi dermatologi e ricercatori universitari la pomata Epitelyan, per velocizzare la guarigione e lo smaltimento degli edemi,per cercare di ridurre la formazione di cicatrici grossolane, per smaltire velocemente le ecchimosi. Il link per l'ordine e consegna è lo stesso per integratori e pomata postoperatoria: https://www.provisioneat.net/catalogo-articoli

I pazienti in lista di attesa vengono contattati con alcuni giorni di anticipo per organizzare il prericovero con visita anestesiologica e tampone Covid-19 presso Villa Igea in una data a ridosso del giorno fissato per il ricovero ed intervento.
In alternativa, i pazienti che abitano ad una distanza che rende sconveniente eseguire il prericovero ad Ancona, possono scaricare il seguente pdf che comprende gli esami da svolgere e il questionario per il Medico di Famiglia. Il tutto va fotografato / scansionato edinviato a ccerioni@casadicuravillaigea.it.
Successivamente all'invio i pazienti verranno ricontattati per gli accordi diretti.
La permanenza a Ancona per la notte prima del ricovero avviene a cura del paziente.
Al momento dell'accesso in Clinica il paziente deve portare:
- carta di identità e tessera sanitaria
- richiesta del Medico Curante per "ricovero chirurgico per eccessi dermoadiposi sintomatici conseguenti a chirurgia bariatrica"
- documentazione medica riguardante l’intervento/i bariatrico eseguito/i e l’approvazione alla chirurgia plastica ricostruttiva dell’equipe che ha eseguito l'intervento
- elenco dei farmaci assunti
- guaine e indumenti adatti alla procedura

prericovero Villa Igea

La clinica non contatta i pazienti, che devono basarsi sulle comunicazioni mie e della mia equipe. Le liste operatorie con indicazioni personalizzate vengono fornite alla segreteria della clinica circa due settimane prima del giorno dell’intervento.
Una settimana prima dell’intervento i pazienti devono inviare a ricoveri-iclas@gvmnet.it (ufficio programmazione ricoveri - Sig.ra Marina Gatti) una foto del documento di identità e segnalare se eseguita vaccinazione covid-19 (oltre a eventuali richieste di informazioni).

Gli esami di prericovero (esami del sangue, ECG e tampone Covid 19) devono essere eseguiti presso ICLAS Rapallo accedendo direttamente alla Clinica all'appuntamento già definito per il giorno prima dell'intervento alle ore 13.00. In quella sede verranno date indicazioni per il ricovero e la visita anestesiologica.

Il ricovero, previo esito negativo del tampone molecolare Covid 19, avviene la mattina stessa dell'intervento con orari scaglionati ogni 10' a partire dalle ore 07.30. Può fare eccezione il primo paziente della lista operatoria che per semplificare le procedure viene ricoverato la sera prima previa comunicazione specifica. La permanenza a Rapallo per la notte prima del ricovero avviene a cura del paziente.
Al momento dell’accesso in Clinica il paziente deve portare:
- carta di identità e tessera sanitaria
- richiesta del Medico Curante per "ricovero chirurgico per eccessi dermoadiposi sintomatici conseguenti a chirurgia bariatrica"
- documentazione medica riguardante l’intervento/i bariatrico eseguito/i e l'approvazione alla chirurgia plastica ricostruttiva dell'equipe che ha eseguito l'intervento
- elenco dei farmaci assunti
- guaine e indumenti adatti alla procedura

La cartella clinica è composta da fotografie, referti e immagini radiologiche, più qualunque altra documentazione sia ritenuta necessaria.
Gli esami preoperatori completano il quadro e devono essere valutati nella consulenza anestesiologica preoperatoria. Costituiscono un filtro di sicurezza che consente di conoscere le condizioni del paziente per adattare il trattamento e minimizzare i rischi chirurgici e anestesiologici.

Per ogni intervento chirurgico è necessario eseguire (o possono essere utilizzati esami eseguiti non più di un mese prima):
- Elettrocardiogramma
- Esami del sangue: emocromo, PT-PTT, creatinina, sodio, potassio, bilirubina, AST-ALT.
- Per interventi al seno va eseguita un’ecografia mammaria o dopo i 45 anni la mammografia in accordo con la prevenzione oncologica.
- Per interventi di addominoplastica va eseguita un’ecografia addominale classica, più la misurazione delle dimensioni di ernie o della diastasi dei muscoli retti.
- RX torace per pazienti oltre i 60 anni o forti fumatori, per interventi in anestesia generale.

In casi particolari sarà cura del chirurgo richiedere esami più approfonditi mirati sulla situazione clinica individuale.

Stampa lista esami preoperatori

Per approcciare correttamente un intervento di chirurgia plastica ricostruttiva sul paziente dimagrito bisogna prima di tutto fare un punto della situazione: il calo di peso avviene per privazione di ingestione o assorbimento di vari alimenti, situazione che può mettere in crisi il metabolismo per carenza di aminoacidi, vitamine, ferro e altri componenti fondamentali per la cicatrizzazione. Questo è il motivo per cui si attende almeno un anno dall'intervento, l'approvazione del team che ha condotto il dimagrimento, almeno 6 mesi di stabilizzazione del peso, si eseguono accurati esami del sangue, si somministrano integratori vitaminici e aminoacidici, si reintegrano i depositi di ferro tramite terapia orale o endovenosa a cura del Medico di Famiglia. Per evitare sorprese agli esami di prericovero con il rinvio dell'intervento programmato, vanno eseguiti due mesi prima della teorica data di intervento gli esami del sangue di emocromo, sideremia, proteinemia, transferrinemia. Comunicando a mario@marioprandi.it la normalità di questi esami viene confermata la data di intervento. Poi gli esami di prericovero, elettrocardiogramma e visita anestesiologica vengono eseguiti nelle cliniche uno o due giorni prima dell’intervento stesso.